Venerdì 4 maggio ore 16
Libreria BookIN – vico del Fieno, 40-42r
Simonetta Ronco: una narratrice tra storia ed invenzione
Rosa Elisa Giangoia intervista la scrittrice
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Mercoledì 16 maggio – ore 16.30
Biblioteca Servitana
Via Baroni Genova
Gruppo di Lettura
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Sabato 19 maggio ore 20
Auditorium di Sant’Agostino
Actors&Poetry Festival
La nuit des poètes

(nella foto Simonetta Ronco)

 

Simonetta Ronco, genovese, è docente universitaria e giornalista pubblicista. Collabora con Il Secolo XIX, www.Teatro.org, Resine, Satura. Oltre che di testi scientifici e didattici e di numerosissimi articoli su riviste specializzate, è coautrice di Finestra sul Risorgimento, Il Melangolo, 2004, e autrice di Madama Cristina. Cristina di Borbone duchessa di Savoia, Il Capricorno, 2005, Anguillarino d’Argento al Premio Internazionale Archè 2006 e finalista al premio Carver 2007; Adriana. Una straniera a Sanremo, Fratelli Frilli, Genova, 2006; Segreti, Aracne, Roma, 2008, Gran Premio della Giuria per la Sezione Narrativa Città Della Spezia 2008; Giulia di Barolo, una donna fra Restaurazione e Risorgimento, Il Capricorno–La Stampa, 2008 finalista al Premio Letterario Internazionale “Trofeo Penna d’Autore” 2012; La Settima onda, Aracne, Roma, 2009, finalista al Premio Tindari 2009; Se tornerai, Aracne, Roma, 2009; Giuditta Bellerio Sidoli. Vita e amori, Liberodiscrivere, Genova, 2010; Melagrane e fichi d’India, Aracne, Roma, 2010; Mazzini, Il Capricorno–La Stampa, Torino, 2011; Ritorno a Blessy, Aracne, 2012. 

 

 Madama Cristina. Cristina di Borbone duchessa di Savoia, Il Capricorno, 2005 (Biografia)

Cristina di Borbone duchessa di Savoia (1606 – 1663): un personaggio di eccezione, una donna che riuscì ad affrontare con spirito indomito e tenacia i conflitti politici e militari che grandi potenze come Spagna e Francia fomentavano nell’intento di asservire alla propria superiorità la fragile autonomia dello Stato sabaudo. Rancori personali, interessi di famiglia, promesse non mantenute, amori felici e infelici, animano questo vivace racconto che offre non solo uno spaccato dell’Europa del XVII secolo, ma anche una visione suggestiva degli eventi che in quel periodo storico si verificarono nel Ducato di Savoia. Sullo sfondo di guerre incalzanti, sempre teatro di violenza e di morte, si aprono in una fantasmagorica sequenza, visioni di feste, balli, spettacoli acquatici, matrimoni principeschi, perché occorre sempre una certa dose di poesia per contribuire ad un’efficace ricostruzione del passato.

 Adriana. Una straniera a Sanremo, Fratelli Frilli, Genova, 2006 (Romanzo)

Sanremo 1920: Demetrio Zarri, figlio di un ricco proprietario terriero ligure torna dal Messico dove ha studiato le tecniche innovative di coltivazione sviluppate in quel Paese da un noto agronomo sanremese. E’ con lui sua moglie Adriana, sposata all’insaputa della famiglia. L’arrivo della giovane ereditiera bella, coraggiosa e decisa a sostenere il marito nel suo progetto di floricoltura sperimentale, scatena invidie e rivalità e la morte prematura di Demetrio, avvolta in un alone di mistero, porrà Adriana al centro di una saga familiare ricca di sviluppi drammatici. Ne emerge uno straordinario ritratto di donna sullo sfondo di avvenimenti sociali e politici, di intrighi, di pregiudizi, in un serrato susseguirsi di colpi di scena e di intermezzi romantici non privi di un pizzico di suspense.

 Segreti, Aracne, Roma, 2008 (Romanzo)

Emma Sangermano è la protagonista di questo raffinato romanzo, ambientato a Spezia nel 1908. La giovane donna insegna nella scuola femminile dove aveva studiato da ragazza. Nella sua tranquilla esistenza irrompe un passato carico di segreti e un’improvvisa attrazione per un uomo, Luca, ossessionato dal desiderio di vendetta, la porta ad affrontare un complesso intreccio di misteri. Nel suo secondo romanzo l’autrice conferma la sua capacità di fondere azione e introspezione, amore e intrighi, nel tratteggiare personaggi che si muovono in un contesto storico e sociale di grande interesse.

Giulia di Barolo, una donna fra Restaurazione e Risorgimento, Il Capricorno–La Stampa, 2008. (Biografia)

Giulia Colbert de Maulévrier (1785-1864), discendente del ministro Colbert e dal 1807 moglie di Tancredi Falletti di Barolo, per cinquant’anni spese il suo immenso patrimonio e il suo tempo in opere di carità. In particolare il suo impegno, pioneristico e di straordinaria rilevanza sociale, si rivolse al campo dell’assistenza carceraria; nel suo palazzo a Torino fondò il primo asilo infantile della città e creò numerosi istituti assistenziali. Amica di Cavour, Pellico, Lamartine, benefattrice, la sua è fra le figure femminili più affascinanti del periodo risorgimentale piemontese. Di Giulia e Tancredi è in corso la causa di beatificazione.

 La Settima onda, Aracne, Roma, 2009 (Romanzo)

Bordighera, 1960. Pierre Clementi, ex agente dell’Interpol si stabilisce nella villa che uno zio materno gli ha lasciato in eredità. Un giorno un suo vecchio amico, il professor Karl Schultz, direttore del Museo Archeologico di Ventimiglia gli telefona per chiedergli aiuto: Sara, sua nipote, anche lei archeologa, è stata ricattata da un ricco industriale, Lorenzo Dessy che la crede in possesso di un prezioso reperto di arte celtica, il famoso Cinghiale di Merida. Quella stessa notte Dessy e sua moglie muoiono nel naufragio della loro barca, il Victoire. Incidente? Omicidio? Pierre e Sara saranno protagonisti di una vicenda drammatica, che ha come fulcro un intrigo di famiglia. Sullo sfondo il mare ligure con il suo fascino e la sua imprevedibilità.   

Se tornerai, Aracne, Roma, 2009 (Romanzo)

Parigi, 1909. Solange Casamegas, giornalista spagnola, arriva nella capitale francese con il sogno di lavorare nella redazione di un giornale e si stabilisce a Montmartre. Entra così a far parte del vivace mondo che ruota intorno al Lapin Agile, il locale di Frédé e Madelaine, punto di ritrovo per geni incompresi e future celebrità. Amicizie, amori, drammi e gelosie si intrecciano in una storia corale, scandita dagli articoli di Solange, fino alle soglie della Grande Guerra. Un indimenticabile affresco della Montmartre di Apollinaire e Picasso. Un romanzo che affronta con sapiente analisi psicologica i sentimenti più profondi e che avvince in una trama ricca di colpi di scena.

 Giuditta Bellerio Sidoli. Vita e amori, Liberodiscrivere, Genova, 2010. (Biografia)

Giuditta Sidoli è stata, oltre che la donna amata da Giuseppe Mazzini, una protagonista dell’epopea risorgimentale, e costituisce un modello di costanza e di amore per tutte le donne moderne perché, pur non rinnegando mai il suo ruolo di madre, mantenne saldi in sé e nei suoi figli gli ideali patriottici che il marito prima e Mazzini poi le avevano inculcato. Le fughe per ritrovare i figli, l’elusione della sorveglianza della polizia di vari Stati, la frequentazione a Firenze, Roma, Napoli, Parma, Torino, dei salotti culturali e patriottici più noti del tempo, l’amicizia con personaggi celebri come Gustavo Modena, Luigi Amedeo Melegari, Ciro e Celeste Menotti, i fratelli Bandiera, e molti altri, la collocano tra le più significative figure femminili del Risorgimento.

 Melagrane e fichi d’India, Aracne, Roma, 2010. (Racconti)

Nives, Angela, Chiara, Giulia, quattro donne, quattro storie ambientate in periodi diversi del Novecento e in luoghi diversi dell’Italia. La raccolta di racconti Melagrane e Fichi d’India che l’autrice ha composto dando voce a personaggi femminili sfaccettati e complessi, appare come una collana di perle, i cui grani sono legati da un filo sottile ma forte: l’idea che la vita è proprio come uno di quei frutti. Può a volte apparire difficile da affrontare, dura, spinosa, ma se si ha il coraggio di viverla appieno, coraggiosamente, la si scopre inaspettatamente dolce e appagante. E così la cantante lirica dell’Emilia degli anni Venti, la moglie del fascista nel Veneto sconvolto dalla Seconda Guerra mondiale, la giovane castellana in un Piemonte anni Cinquanta dai toni felliniani e l’esperta di tessuti antichi nella Tindari di quarant’anni fa trovano ciascuna un motivo per sconfiggere le proprie paure e ricominciare a vivere. 

 Mazzini, Il Capricorno–La Stampa, Torino, 2011 (Biografia)

Giuseppe Mazzini (1805-1872) è stato l’anima repubblicana del Risorgimento, ma anche uno dei più influenti pensatori politici dell’Ottocento europeo. Le sue idee si sono propagate ovunque. instancabile comunicatore, ostinato combattente per l’Unità d’Italia e il governo del popolo. Ma anche uomo capace di superari dubbi, incertezze, tragedie pubbliche e private, sempre con rigore e coerenza inflessibili. Vita, passioni e pensiero del più romantico fra i protagonisti del Risorgimento.

 Ritorno a Blessy, Aracne, 2012 (Romanzo)

“Ritorno a Blessy” è il romanzo pilota di una serie dedicata al personaggio di Audémars Février, pianista di fama internazionale, uomo di grande fascino, sensibile, arguto e dal passato misterioso, che si muove in un contesto storico, quello dell’Europa del primo dopoguerra, vivace e interessante. Il romanzo si svolge in Francia, nel 1919: il celebre pianista Audemars Février torna in compagnia del suo assistente Pierre Carboni a Blessy, un paesino dove ha trascorso un periodo di convalescenza in seguito a una ferita di guerra. Là ritrova molte vecchie conoscenze, tra cui l’ispettore François Leduc, al quale è legato da stima e simpatia. Ma quella che doveva essere una tranquilla vacanza viene turbata dalla morte del marchese Albert di Panassac, personaggio noto e stimato. Panassac viveva nel suo castello in compagnia del figlio Damien e della nuora Arianne. Le indagini, che all’inizio sembrano di routine si complicano sempre più. Il sospetto che la morte di Panassac non sia del tutto naturale si fa strada nella mente di Février che inizia una indagine parallela a quella della polizia per capire quali intrighi e quali segreti nascondesse la vita del marchese. Altri eventi drammatici, tra cui un tentativo di omicidio a danno della bella Arianne complicano ancora di più la vicenda e l’ispettore Leduc non potrà fare a meno dell’intuito e alla sensibilità di Février per risolvere il mistero.

 

Annunci