cci24042009_00000Il 24 aprile nella Sala Cambiaso di Villa Imperiale a Genova
Manrico MURZI Bruno ROMBI e Marcello VAGLIO
hanno presentato la silloge poetica
MINI-MALIA
di Carla CASELGRANDI CENDI
da cui riportiamo alcuni testi.

Alle nuvole in corsa
sui sentieri dell’aria
un’ancora di luce
m’innalza, lieve, come un aquilone.

Con sapiente radice
il cappero s’accasa
su precari equilibri
e dalla rocca ascolta in gloria il mare.

I sospesi silenzi
fra l’una e l’altra nota
del grillo che si cela
sono i fragili fili dedll’aqttesa.

Riluttante la luna
s’allontana a ponente
sempre più bianca e fina
mentre l’astro che vince invade il cielo.

Zampilla iridescente
l’acqua che va alla gora
speco di salamandre
cui talamo e dimora è la fanghiglia.

Annunci